Carceri, Velletri, Olanda (UGL): “Assolti Agenti accusati di minacce, i radicali adesso dovrebbero chiedere scusa alla Polizia Penitenziaria”

“L’UGL Polizia Penitenziaria ha sempre creduto all’innocenza dei

colleghi,lo abbiamo detto anche ai Radicali che, invece di difendere

servitori dello Stato, hanno preferito esibire alla stampa il detenuto che

aveva accusato ingiustamente gli agenti”. Lo dichiara il Segretario

Regionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria Carmine Olanda, l’unico

sindacalista della Polizia Penitenziaria che ha presenziato a tutte le

udienze e che si era schierato in difesa dei poliziotti. E’ arrivata

finalmente la verità, ora i radicali dovrebbero chiedere scusa alla

Polizia Penitenziaria di Velletri.

Ismail Ltaief, tunisino, era stato detenuto a Velletri per vari reati –

conclude Olanda – aveva testimoniato contro alcuni agenti di Polizia

Penitenziaria che erano stati addirittura arrestati. Il detenuto aveva

detto che i poliziotti rubavano in cucina e per farlo stare zitto, lo

avrebbero minacciato e poi pestato brutalmente. Gli agenti sono stati

assolti e nessuno potrà restituire loro il tempo che hanno perduto per

difendersi da accuse infamanti.

Pin It