Questa nomina è stata fortemente voluta dal Presidente de
“Sono preoccupato perché non vedo un progetto ...
Si è tenuta nella mattinata odierna 19 novembre, con gli
L’Ente di Assistenza del Dap eroga sussidio CoViD 19 ...
Il SIPPE ha chiesto il rispetto del DPCM in relazione agli ...
Martedì, 09 Giugno 2020 00:00

STABILIZZAZIONE PERSONALE DISTACCATO

Si è raggiunta una intesa di massima su alcune questioni di carattere concettuale: ragionare sulla stabilizzazione del personale distaccato presso le SFAPP, l'Astrea ADS, i Gruppi Sportivi ed altre articolazioni, nel solco della procedura extramoenia, alla data del 5 luglio 2017. Per una esigenza di semplificazione e per un reale dimensionamento di ogni singolo istituto penitenziario, il personale di Polizia penitenziaria impiegato ai R.O.M. sarà, provvisoriamente, presso in carico dal DAP (aderendo in tal modo alla previsione del D.M. del G.O.M.). Intesa sulla stabilizzazione delle 80 unità distaccate per motivi di servizio e le 20 unità distaccate per gravi motivi ex art.7 DPR 254/99. E' necessario, invece, un approfondimento sui distacchi di lungo periodo disposti dai Provveditorati: troppo lacunose le motivazioni addotte. A margine, è intendimento della DGPR differire il termine per la presentazione delle istanze per il concorso da Vice Ispettore che è previsto, allo stato, al 13 giugno 2020.

Roma, 25 mag. - "Il recente comportamento del Capo Dap Petralia ci ha lasciati perplessi visto che alla sua prima dichiarazione pubblica fatta alla conferenza stampa (online) organizzata da Antigone per presentare il XVI rapporto sulle condizioni di detenzione, ha rivolto l’attenzione unicamente ai detenuti, senza però citare l’indispensabile attività professionale delle donne e degli uomini della Polizia penitenziaria”. A dichiararlo è Alessandro De Pasquale, Presidente del SIPPE - Sindacato Polizia Penitenziaria. “ Il Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (Dap), essendo al vertice di un Corpo di Polizia, percepisce un emolumento - aggiunge il Presidente SIPPE - e pertanto, sarebbe cosa buona e giusta citare il duro lavoro della polizia Penitenziaria quando si parla di carceri, indipendentemente dal contesto in cui ci si trova”. La polizia penitenziaria non è un “accessorio“ del sistema penitenziario; altrimenti Petralia rinunci all’emolumento previsto e chieda al Governo di collocare la Polizia Penitenziaria alle dirette dipendenze del Ministero dell’interno, quale specialità della Polizia di Stato, istituendo invece un Corpo di giustizia che si interessi solo di gestione interna dei detenuti e affidando invece tutto il resto (traduzioni, scorte, attività di polizia giudiziaria, controllo misure alternative, 41 bis, vigilanza esterna carceri, ecc.) alla polizia Penitenziaria quale corpo di polizia dell’esecuzione penale. Al Governo - conclude De Pasquale - chiediamo di affidare la gestione di poliziotti penitenziari ai suoi dirigenti in uniforme e non più a dirigenti civili dello stato e magistrati fuori ruolo.

Rassegna stampa

penitenziaria.it

Pagina 4 di 20

Contatti

Top