Roma, 20 Febbraio 2019 - Il Ministro della Giustizia Alfonso ...
Bocciata dal Governo (Lega e M5S), la risoluzione di Fratelli ...
l Coordinatore Nazionale NTP del Sindacato Polizia Penitenziaria
Viterbo – “Dopo l’intervento dei vigili del ...
Roma 7 Marzo 2019 - Oggi arrivano le osservazioni del Dap e le
Ispettori Polizia Penitenziaria; Governo boccia la risoluzione di FdI, a favore solo le opposizioni

Bocciata dal Governo (Lega e M5S), la risoluzione di Fratelli d’Italia presentata in commissione giustizia, relativa alla decorrenza giuridica e della conferma della sede del concorso ispettori polizia penitenziaria durato ingiustificatamente 11 anni facendo perdere molte opportunità a circa 970 allievi ispettori. Lo rende noto Alessandro De Pasquale Presidente Nazionale del Sindacato Polizia Penitenziaria (Sippe). Dopo una lunga trattativa sindacale - afferma De Pasquale - la maggioranza degli allievi rientrerà comunque nella sede di appartenenza come richiesto nella stessa risoluzione di FdI ma la bocciatura del Governo preoccupa il Sippe secondo il quale non sembra però esserci la volontà da parte di Lega e M5S di impegnarsi per la retrodatazione della qualifica vista l’ingiustificata lungaggine di questo concorso per il quale lo stesso sottosegretario Vittorio Ferraresi del Movimento 5 Stelle, quando era all’opposizione, aveva chiesto all’allora Ministro della Giustizia Orlando di trovare soluzioni anche in ordine alla possibile retrodatazione; stupisce - dichiara De Pasquale - che sia stato proprio il Governo del quale fa parte Ferraresi a bocciare le possibili soluzioni da lui auspicate. Le opposizioni erano a favore della risoluzione, mentre Lega e M5S l’hanno bocciata non mostrandosi favorevoli a risarcire, con la retrodatazione, 970 allievi che, a questo punto, potrebbero rivolgersi al giudice per richiedere il giusto “indennizzo” a causa di una cattiva gestione della cosa pubblica.

Last modified on Mercoledì, 13 Marzo 2019 07:23
Share this article

Contatti

Top