Con tutta probabilità a breve sarà indetto un nuovo concorso per il reclutamento di n. 754 Allievi Agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria rivolto sia agli appartenenti alle Forze Armate, in servizio o in congedo, sia al personale civile. Il bando, che dovrebbe essere pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del prossimo 5 marzo c.a., prevede l’assunzione di uomini e donne da avviare al corso di formazione così ripartiti: ➡️ 302 posti riservati a tutti i cittadini italiani con età non superiore a 28 anni ed in possesso del diploma di maturità; ➡️ 452 posti riservati ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio o in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo. Per i dettagli, attendiamo a breve l’ufficialità delle assunzioni.

Roma 21 Febbraio 2019

Proseguono i lavori della commissione ricompense al fine di velocizzare e smaltire le proposte arretrate. L’organo collegiale in seduta plenaria è stato presieduto solo nella fase di apertura e chiusura lavori dal Capo Dipartimento Dott. Francesco Basentini, per condividere e ratificare il lavoro svolto dalla sub commissione, compresi i 497 fascicoli valutati nelle sedute del 21-22 gennaio 2019. Nelle giornate del 18-19 febbraio 2019 sono stati sottoposti a vaglio altri 232 fascicoli che hanno portato alla concessione di: 5 Encomi, 100 lodi, 43 encomi solenni. Per 4 fascicoli si è determinata la necessità di richiedere integrazione atti. È in fase di perfezionamento la circolare di indirizzo proposta dal Presidente e condivisa dalla commissione, tesa a sensibilizzare le Direzioni degli Istituti Penitenziari ad attenersi scrupolosamente alla normativa vigente in materia di ricompense. I lavori saranno ripresi, con ogni probabilità, l’1 e 2 Aprile p.v. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

La segreteria Generale Si.P.Pe

“Dopo un concorso durato 11 anni, tra qualche giorno si concluderà il corso di formazione per circa 970 ispettori di polizia penitenziaria che, per colpa di una ingiustificata lungaggine nella procedura, hanno perso diverse opportunità di crescita professionale, rischiando addirittura di essere trasferiti dall’altra parte dell’Italia a pochi anni dalla pensione”. Lo dichiara Carmine Olanda Segretario Generale del Sindacato Polizia Penitenziaria (Sippe) che ricorda anche l’impegno del Sottosegretario della Lega Jacopo Morrone il quale il 6 febbraio scorso aveva dichiarato alla stampa di avere “soluzioni in dirittura d’arrivo per il concorso ormai decennale riservato agli allievi vice ispettori”. Queste soluzioni, ad oggi, non solo non sono arrivate ma addirittura l’amministrazione Penitenziaria non si è neanche presentata alla riunione che aveva convocato qualche giorno fa con i sindacati, contraddicendo quindi la posizione del sottosegretario della Lega. Sulle lungaggini di questo concorso - afferma Olanda - si è fatto avanti ogni schieramento politico; lo aveva fatto anche il sottosegretario Vittorio Ferraresi del Movimento 5 Stelle quando stava all’opposizione, chiedendo all’allora Ministro della Giustizia Orlando di trovare soluzioni; oggi che sta al Governo non sembra stia trovando le soluzioni auspicate. Il 9 gennaio scorso - conclude Olanda - è intervenuta anche Fratelli D’Italia che ha presentato una risoluzione in commissione che impegna il Governo ad assumere iniziative urgenti per eliminare gli effetti pregiudizievoli che stanno subendo i vincitori del concorso, prevedendo il mantenimento della sede di servizio nonché la retrodatazione della qualifica vista l’evidente perdita di chance. La discussione in commissione sarebbe iniziata oggi ma il Governo non sembra stia ancora prendendo in considerazione questa risoluzione, lasciando nell’incertezza totale il destino di 970 allievi.

Roma 20 febbraio 2019

Palermo, 16 febbraio 2019 - Sindacato Polizia Penitenziaria SIPPE cresce in Sicilia ed apre un’altra segreteria nella provincia di Caltanissetta, guidata dal nuovo segretario provinciale Angelo Gattuso (nella foto), assistente capo coordinatore della Polizia Penitenziaria. A darne notizia è il Segretario Regionale del Sindacato Maurizio Mezzatesta e il Dirigente Nazionale Antonino Piazza. “Il SIPPE in Sicilia, insieme al SINAPPE, costituiscono la prima forza sindacale della Polizia Penitenziaria e l’apertura di nuove Segretaria dimostra che siamo sulla strada giusta nella tutela dei diritti dei poliziotti penitenziari”. “Grazie anche al continuo lavoro dei nostri dirigenti sul territorio, del segretario generale Carmine Olanda e del nostro Presidente Alessandro De Pasquale - afferma Mezzatesta - il Sippe è un sindacato in continua crescita.

Il segretario generale del Sippe Carmine Olanda, l’otto febbraio scorso aveva trasmesso una lettera al Provveditore dell’amministrazione penitenziaria per la Puglia chiedendogli, visti i recenti eventi critici, di emanare una disposizione tassativa di assegnazione di almeno tre unità di Polizia Penitenziaria per la gestione del Reparto Gabbione del Policlinico di Bari.

Il Provveditore Carmelo Cantone (nella foto) accoglie subito la richiesta del SIPPE.

Leggi la nota Sippe

Leggi la risposta del Provveditore

Pagina 5 di 9

Contatti

Top